Adv

Litoranea
Foto di Francesco “Franz Foto” Sangiovanni

Erano rimaste escluse per quanto riguarda il discorso balneabilità soltanto le zone attigue ai depuratori e nello specifico la zona Cimitero, dal Porto di Torre del Greco a II vico San Vito e la zona di S. Maria La Bruna da Via Gurgo a Scogli di Prota, condizione che invece viene meno con le analisi dell’Arpac condotte negli ultimi giorni e che quindi riportano la balneabilità su tutto il litorale torrese. Con alle porte la bella stagione, la notizia sul ripristino della balneabilità rappresenta per gli operatori del settore e per l’indotto ad esso collegato, una favorevole notizia che potrà dare un ulteriore spinta turistica all’area, affinché si concorri a creare quel passa parola positivo che serve soprattutto per incrementare presenze e di conseguenza la crescita commerciale del litorale. La speranza resta sempre quella di evitare, come già successo negli anni passati, che le rilevazioni dell’Arpac da un lato e del Ministero della Salute dall’altro con il Portale Acque, non cambino la scena in corso d’opera, vanificando poi a quel punto tutti gli sforzi fatti dagli operatori del settore che chiaramente attendono la stagione estiva per rientrare degli investimenti fatti durante la preparazione e l’allestimento delle zone adibite alle attività commerciali. Resta da capire soltanto quando si giungerà alla fine e relativa conclusione dei lavori per il collegamento del collettore di Torre del Greco verso il depuratore di foce Sarno, condizione che servirà a dare ancor più affidabilità e garanzia alla qualità del nostro mare, restituendo una risorsa per troppo tempo dimenticata e mal gestita da politica e amministratori locali.

 

Foto di Francesco "Franz Foto" Sangiovanni
Foto di Francesco “Franz Foto” Sangiovanni

Di Giacomo Mennella

L'ho immaginata come un'opportunità per partecipare attivamente alla vita sociale della mia città. Un modo per rielaborare il mio vissuto quotidiano, in un contesto sempre più complesso e preoccupante dove una web community ha il compito sopratutto di "stimolare le coscienze". La mia forza è sempre stata l'indipendenza e la voglia di ricercare forme di inclusione attraverso le quali creare partecipazione, tenendo sempre a mente l'obbiettivo finale da raggiungere: il miglioramento delle nostre attuali condizioni di vita partendo dalle piccole cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.