Adv

L’anima in voloDi poi, la nostra anima,

volerà.

Come un’aquila che,

per una vita,

resta impacciata in sé stessa,

nel suo corpo

che, dalle nuvole, ha davvero

visto l’ingiusto del mondo.

Ma, ora, verso il sole

si scaglia l’anima

e resta qui il corpo,

ormai inutile a chi incontra Dio.

Ma qualcosa d’invisibile

Qualche briciola di vita,

inafferrabile,

rimane nella carne,

nel cuore,

in quel che resta di noi.

E questa vita, bene raro,

non può marcire sotto i nostri piedi

all’ombra di un fiore.

Bene troppo raro,

gratuitamente ricevuto:

e’ proprio dell’uomo

rivenderlo allo stesso prezzo

senza pretese.

Nessun interesse, nessun avarizia,

può pesare sulle ali

di un’anima che spicca

il volo, cosciente

di aver dato un senso

alle ultime briciole

della sua vita.

Di Giuseppe Mennella

Giornalista certificato dall'Albo, laureato in Culture Digitali e della Comunicazione con il massimo dei voti, appassionato di attualità e politica. Queste tre cose creano il presupposto ideale per una condizione oggi abbastanza comune: "lavorare gratis" Ma piuttosto che farmi spennare dai direttori dei giornaletti, che tanto si sa, li comprano solo i dottori per le sale di attesa e i fruttivendoli per arravugliarci le percoche, ho deciso: rimetto il piumaggio e divento "aucelluzzo" pure io. Nella vita reale mi occupo di distribuzione informatica, sul web faccio il rompiscatole professionista ed il videomaker per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.