Adv

JudoAlla prima tappa dell’European Cadet Cup del circuito mondiale organizzato dalla International Judo Federation a Fuengirola nella Sports Hall Juan Gómez (Juanito) con 306 atleti di 21 nazioni riservato agli under 18, la Campionessa torrese Nadia Simeoli centra l’obiettivo primario conquistando la medaglia d’oro nella categoria -63kg. Una gara impeccabile che l’ha vista trionfare su tutte le sue avversarie con agilità e scioltezza, decretando una netta superiorità su tutte. Per gli organizzatori è una delle probabili vincitrici e parte tra le favorite alla vittoria finale, il suo curriculum parla da solo.
Affronta subito un atleta di casa, la spagnola Gonzales Munoz e marca subito la differenza portandosi in vantaggio con uno yuko e concludendo con un ippon. Al turno successivo l’attende l’Azera Hajiyeva, sicuramente atleta di valore e che vanta una partecipazione al mondiale lo scorso anno, ma questo non intimorisce la Simeoli che prende le distanze e rapidamente liquida la sua avversaria. Approda alla semifinale dove c’è la sua connazionale e compagna di squadra, la parmigiana Lisoni, atleta di punta della nazionale Cadetti e 7 ai mondiali del 2015. Ma Nadia la conosce bene nell’ultimo anno e si sono già incontrate due volte e lo score è dalla sua parte e anche questa volta conferma la sua netta superiorità, portandosi in vantaggio con un waza ari di Tani-otoshi e gestendo l’incontro da vera Campinessa.
La Finale è tutta sua: anche qui un’altra conoscenza di casa la Triestina Toniolo e anche qui lo score è da parte di Nadia che già l’ha incontrata e battuta. Questa occasione è ancora più importante della precedente perché in ballo c’è la vittoria finale nella prestigiosa European Cup e Nadia non se la lascia scappare attaccando e marcando uno yuko di hari-goshi e vincendo l’incontro.
Davvero una gara bellissima condotta nel migliore dei modi verso la vittoria finale, importante tassello per la partecipazione al Campionato Europeo 2016.

Sebastiano Simeoli

Di Redazione

Siamo una community web che fa informazione senza filtri, le nostre news saranno arricchite da testimonianze provenienti direttamente dai territori. Il nostro progetto prevede, infatti, la collaborazione di tanti gruppi territoriali: i cosiddetti "nidi dell’informazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.