Adv

Strisce Blu a Torre del GrecoTanto tuonò che piovve. Con l’odg approvato nel Consiglio Comunale di lunedì 20 giugno a maggioranza, si sospende in autotutela il servizio di riscossione della sosta a pagamento effettuato dalla società Traffic City Motion (ex Consorzio Urbania), le famigerate strisce blu, che quindi verranno messe in soffitta subito dopo la conferma del dispositivo attuativo da parte dell’Ente di Palazzo Baronale. I cittadini già vessati nell’ultimo anno da aumenti indiscriminati delle imposte comunali, Irpef e Tasi su tutte salite alle stelle, saranno ben lieti di tornare a parcheggiare liberamente senza dover pagare anche in zone a vocazione prettamente residenziale, la vera novità introdotta dall’Amministrazione Comunale targata Ciro Borriello che ha trasformato anche i quartieri dormitorio della città in mega parcheggi a pagamento con enorme disagio economico e logistico da parte dei residenti delle zone interessate. Tecnicamente l’ordine del giorno ha chiesto di revocare la determinazione dirigenziale n. 377 dell’ 08/02/2016 che dava una proroga in continuità del servizio di riscossione del parcheggio a pagamento fino a nuova concessione, approvazione che avrà appunta la conseguenza di liberare tutti gli stalli a pagamento fino all’individuazione mediante gara d’appalto del nuovo soggetto che si aggiudicherà la gestione del servizio. Restano ancora tanti i punti interrogativi da chiarire sulla vicenda, dalla ricollocazione dei lavoratori della vecchia società appaltatrice alla previsione di forme di abbonamenti per residenti e pendolati, dalla scelta delle zone da adibire a parcheggio a pagamento alla predisposizione di stalli per disabili, ma di tutto questo ci sarà tempo per discutere e dibattere anche in virtù del fatto che il nuovo bando sembra ancora in alto mare.

Di Giacomo Mennella

L'ho immaginata come un'opportunità per partecipare attivamente alla vita sociale della mia città. Un modo per rielaborare il mio vissuto quotidiano, in un contesto sempre più complesso e preoccupante dove una web community ha il compito sopratutto di "stimolare le coscienze". La mia forza è sempre stata l'indipendenza e la voglia di ricercare forme di inclusione attraverso le quali creare partecipazione, tenendo sempre a mente l'obbiettivo finale da raggiungere: il miglioramento delle nostre attuali condizioni di vita partendo dalle piccole cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.